martedì 29 novembre 2016

Blogtour: Recensione: Fragile - I.M Another

Oggi noi Lettrici Accanite ospiteremo la seconda tappa del blogtour dedicato a "Fragile" di I.M. Another che consiste in una recensione.
Quaggiù trovate tutte le altre tappe che verrano, restate sintonizzate!







Titolo: Fragile
Autore: I.M Another
Genere: Erotico
Editore: Self Publishing
Pagine: 429
Prezzo: 2,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 16 Novembre 2016

Serie Fragile:
1. Fragile
2. Broken



«È un tipo molto particolare, ha delle richieste specifiche. Se farai tutto come vuole, ti darà molti soldi. Più di quanti ne hai ricevuti finora. Vedi, lui esige che tu resti in silenzio. Sempre, Melanie, anche mentre godi, anche se... che ne so, se ti sculaccia. Non devi fiatare, non vuole sentire la tua voce. Non devi parlargli, non devi nemmeno salutarlo quando entra. Devi essere muta, chiaro?»

«Certo, si può fare. Cos'altro?»

«Non puoi vederlo.»

«Ah, vuole bendarmi gli occhi, un classico.»

«Non esattamente. Vuole che tu non sia mai e poi mai in grado di riconoscerlo, perché è una persona alquanto... popolare. Quindi, alle dieci lui verrà e busserà tre volte sulla porta, poi aspetterà un minuto prima di entrare. In quel tempo dovrai assicurarti che la finestra e le tende siano chiuse, che la luce sia spenta, e dovrai coprirti gli occhi.»

«Ah, è già il mio preferito. Come si chiama?»

«Non posso dirti il suo nome. Chiamiamolo... Mister T.»


Melanie non ha idea di chi sia. Di lui conosce solo le mani esperte che la toccano, le labbra che la sfiorano, i respiri spezzati sulla pelle, e il piacere estremo con il quale la sconvolge, nel buio e nel silenzio di una camera d'albergo. Ma quando scoprirà la sua identità, niente sarà più come prima.
*Contenuto adatto a un pubblico adulto*



Avevo già sentito parlare di quest’autrice, ma mai avevo avuto il piacere di leggere qualcosa di suo. Quando si è presentata l’occasione di partecipare a questo blogtour mi sono detta che era arrivato il momento di leggere I.M Another e chissà, magari mi sarebbe piaciuta. Chi mi conosce bene sa quanto io e l’erotico non andiamo molto d’accordo, perciò all'inizio ero un po' titubante nel leggerlo.
Il romanzo parla della storia di Melanie, detta Mel, che, per racimolare un po' di soldi per poter partire e tornare dal padre e dalla sorella, fa la prostituta. Già, avete letto bene.
Mel vende il suo corpo e nessuno sa la verità. Sua madre è troppo depressa per accorgersene e all'università Mel fa finta di nulla, soprattutto col suo migliore amico Warren che da anni ha una cotta tremenda per lei. 
Ci sediamo nei soliti posti in aula, mentre alcuni compagni ci guardano con aria di scherno e fanno battutine stupide su noi due, sul fatto che siamo sempre seduti vicini, scommettono su quando faremo sesso, sono convinti che siamo entrambi vergini. Idioti.
Chissà cosa direbbero se sapessero della mia doppia vita: Melanie, studentessa goffa di giorno e prostituta di notte.

Un giorno tutto cambia però, quando Rob (il suo “capo”) la avvisa che un nuovo cliente chiede di lei. Un cliente particolare, che non vuole che lei parli o lo veda perché è un personaggio molto conosciuto.
Mel ovviamente accetta, soprattutto perché lo sconosciuto offre più soldi di quanti gli altri clienti le abbiano mai dato, eppure è curiosa di sapere chi è.
Dopo i primi incontri con l’uomo misterioso, che la lasciano sempre appagata e incredula, Mel decide che vuole vedere il suo viso e, durante uno dei loro appuntamenti, si toglie la benda cogliendolo di sorpresa. Tutto si aspettava tranne quello che aveva di fronte.
La prima reazione di Mel è quella di scappare, anche se sa che ormai non c’è più modo di tornare indietro.
Da quel momento, la sua vita verrà sconvolta da quest’uomo. Lui diventa tutto ciò che Mel ha sempre sognato e nessuno è mai riuscita a soddisfarla come riesce lui.
Ma quando la vita reale irrompe nella bolla che i due si sono costruiti attorno, com'è possibile far funzionare tutto?
Mi copro con un asciugamano ed esco dal bagno sconcertata, barcollando. Lui è di fronte a me, e santo cielo, è di una bellezza devastante. La fronte alta, gli occhi grandi color ghiaccio, gli zigomi scolpiti, la mascella pronunciata e quella bocca… non ho mai visto labbra più sexy in vita mia.

Come ho detto all'inizio di questa recensione, l’erotico non è di certo il mio genere preferito, eppure quando ho finito di leggere “Fragile” non ne sono rimasta turbata. Anzi, vi dirò di più: mi è piaciuto. Proprio così, mi è piaciuto tanto!
Sarà forse perché mi sono innamorata totalmente di Warren e la fine mi ha lasciata così sconvolta.
“Fragile” di sicuro non è un libro facile, né un libro che potrebbe essere accettato immediatamente. Bisogna soprassedere a molte cose, e affrontarne di altre come ad esempio una violenza fisica. Ecco, sì, quella scena penso che non la supererò mai. E forse l’unica cosa che mi ha impedito di dare cinque stelle a questo romanzo è stato proprio questo. La facilità con cui Mel ha superato quell'evento, con cui si è subito ri-donata a Mister T. L’unica cosa che ha stonato in tutto il romanzo.
Mel, inutile a dirlo, è forse il personaggio che mi è piaciuto meno in tutto il romanzo. È la tipica ragazza che crede di poter affrontare tutto e tutti da sola. Non accetta che magari può avere bisogno di aiuto e decide di non confidarsi con l’unica persona che potrebbe capirla meglio di tutti: Warren.
Mister T invece mi è piaciuto. Ho adorato l’alone di mistero attorno a questo personaggio, sebbene la sua identità si scopra più o meno subito. È sempre stato coerente con quello che diceva e quello che voleva e questo l’ho apprezzato tantissimo.
«Che cosa vuoi da me?»
«Tutto.»

Ma è Warren il personaggio che mi ha catturato il cuore più di tutti. Probabilmente non si vede tanto quanto dovrebbe vedersi, eppure è inevitabile capire il ruolo fondamentale di questo personaggio nella vita di Mel. Lui è l’amico che tutti quanti dovrebbero avere. Quello fedele, pronto a prendersi anche una pallottola per le persone che ama. Accetta Mel con i suoi mille difetti e mai, e dico mai, gliene fa una colpa. Anzi, la aiuta, la appoggia, la segue nella serie di follie che caratterizzano la sua vita. Fino all'ultimo è lì a supportarla, nonostante sappia che mai lei ricambierà i sentimenti che prova per lui. Avere la sua amicizia gli basta.
E poi c’è la fine che per me è stato come uno schiaffo in piena faccia. Perché? Perché adesso? Per avere una risposta dovremo aspettare Broken, lo so. Già il titolo è un’ansia!
Se siete pronti a farvi sconvolgere da questi personaggi, “Fragile” è quello che fa per voi!
Leggetelo, non ve ne pentirete. Alla prossima!
La vostra,





VOTO:


2 commenti:

  1. Sai quando esce Broken in Italia? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'autrice lo sta ancora scrivendo, quindi non si sa ancora:)

      Elimina